Tipi di peti

 

estratto  dal concorso ” gratta e annusa “

=======================================================================

 

scoreggia Vulgaris (normale)

 

scoreggia per ogni occasione, non particolarmente puzzolente, particolarmente adatta per le passeggiate, non bisogna mollarla con grande rabbia o enfasi perchè può ingannare:

da condividere con amici e parenti più stretti.

  

=======================================================================

  

scoreggia salonis phoetida

(pettaccio humilis)

 

tipica in ambienti chiusi, motivata dalla assenza di desiderio di alzarsi e uscire per sganciarla da qualche altra parte:basta assumere un aria ingenua, alzare poco la gamba e guardare gli antestanti con malcelato disgusto in modo da deviare da sè i sospetti.

  

=======================================================================

 

scoreggia cum tusse dissimulatae

 

scoreggia dissimulata con colpi di tosse:rientra tra le pericolose in quanto neccessita di appropriata spinta e buona coordinazione. Tipica negli uffici, bar, cinema, insomma ambienti affollati dove anche l’odore viene in fretta assimilato: un respiro a testa e la si fa fuori.

  

=======================================================================

 

scoreggia humidis maculatae

Una delle peggiori: prende il nome dalle caratteristiche macchie che lascia sulle mutande. Complica terribilmente la vita in quanto bisogna cercare con urgenza un bidè per togliere le eccedenze e lavare i miseri resti.  Rimane comunque mimetizzata sulle mutande scure

 

=======================================================================

  

scoreggia matutinis albae

 

Quale modo migliore per cominciare una giornata se non tirando una bella scoreggia al caldo delle lenzuola appena apriamo gli occhi?

Vedrete con gioia il/la vostro/a compagno/a schizzare fuori dal letto con rapidità e agilità inaspettate per uno/a appena sveglio.Chiamato anche pettaccio egoistico perchè non c’è nessuno che lo voglia condividere con voi

 

=======================================================================

 

scoreggia humidae alonata

 

tipico nelle scuole, uffici, ambienti dove il deretano e costretto al costante contatto con la sedia.

Lascia un alone nelle mutande, tanto più grande quanto più morbida è la sedia

  

=======================================================================

 

scoreggia deflagrantae vulcanica

 

Probabilmente la più temuta e odiata.Nel tirarla si prova una sensazione simile alla depilazione: è come se ci strapassero i peli del culo con la ceretta. Ascoltala e chiamala pure come ti pare.

 

 

 

 

Data l’impossibilità di riprodurre adeguatamente la serie di scoregge silenziose ne riassumiamo brevemente le caratteristiche:

Scoreggiae silenti tossicae

 

Si dividono in tre categorie:

-Luffa- ancora percepibile se pur vagamente dall’orecchio umano è fortemente percepita dalle narici.Detta anche scoreggia del diavolo sia per l’odore dello zolfo che per la domanda: cosa diavolo hai mangiato?

 

-Loffa- completamente silente suscita una vivace ondata di sdegnate proteste.Ideale sui tram, autobus, treni, metrò molto affollati.Ne bastano due per trovare posto a sedere.

 

-Caloffa- silenziosissima e estremamente calda all’uscita, cosa che ne favorisce la rapida diffusione. Gli effetti sono terribili.Spesso neanche l’autore riesce a sopportarla

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *